Generatore eolico autocostruito: motore e pale

z876767Il generatore rappresenta la parte principale di un impianto eolico. Non è necessario autocostruirlo, ma si può usare allo scopo un motore DC, cioè a corrente continua, che può essere acquistato a basso costo sul mercato dell’usato o recuperato da qualche vecchio apparecchio di altro tipo.

I migliori motori utilizzabili per una turbina fai-da-te sono i comuni Ametek, ma anche altri possono andar bene, ad es. motori recuperati da vecchi computer, servomotori, etc., mentre gli alternatori per auto ed i motori AC sono sconsigliati, perché hanno di solito una bassa efficienza – intorno al 50% – e necessitano di una velocità di rotazione piuttosto elevata

In generale, occorre evitare i motori che richiedono un elevato numero di giri al minuto (RPM) per produrre una tensione elettrica, altrimenti occorre usare un meccanismo di moltiplica dei giri che complica le cose. Quando usato come generatore, ad es., un motore DC da 325 RPM e 30 V produce una corrente di 12 V a un numero di giri al minuto ragionevolmente basso.

Veniamo quindi ora alle pale da montare sul motore. La ricerca ha dimostrato che il numero di pale ottimale è di 3. Per realizzarle, un modo semplice è quello di partire da un tubo di PVC o di ABS di circa 15 cm di diametro. Occorre poi tagliarlo longitudinalmente in 4 parti uguali.

Dopodiché, su ciascuno dei quattro pezzi ottenuti (uno dei quali fungz787649erà da semplice “modello” o prototipo) vanno effettuati due nuovi tagli – questa volta inclinati come in figura – per eliminare le parti in eccesso e far assumere al pezzo la forma di una pala.

Gli angoli della pala e il suo lato che taglia il vento vengono in seguito opportunamente smussati con della carta vetrata. Le pale vengono poi montate sul rotore, che può essere un modello commerciale su cui vengono avvitate dopo aver praticato su di esse i necessari fori.

Infine, il rotore va collocato sull’albero del motore. Una volta montato il tutto, occorre verificare che le pale siano ben bilanciate dandole una rotazione a mano: se una si ferma sempre per ultima, vuol dire che è più pesante e pertanto va alleggerita un po’.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *